Graziana – ALLA RICERCA DEL VERO AMORE

Graziana – ALLA RICERCA DEL VERO AMORE

Condivisioni 289

Io sono Graziana, ho quasi 26 anni. Purtroppo alle spalle non ho avuto una bella infanzia e adolescenza, per problemi soprattutto legati all’ambiente famigliare, che poi hanno condizionato tutte le altre sfere della mia vita, specie quelle relazionali e affettive. Sono nata e cresciuta in una famiglia “credente ma non praticante”. Abbiamo iniziato un  cammino di conversione nel 2009. Durante il corso della mia vita fino a qualche anno fa, ho accumulato delle grosse lacune a livello personale, d’identità, ovvero che a causa di ferite profonde, purtroppo la mia personalità si era indebolita tanto da non farmi andare avanti,sentendomi “paralizzata” nella mia crescita fino ad entrare in crisi, non sapendo realmente chi fossi io, le mie qualità, le mie doti, i miei talenti ecc. Per colmare questo vuoto e sete di vita, di amore sono stata tentata a prendere strade sbagliate,cercando di aggrapparmi alle persone, elemosinando attenzioni, amicizie e affetto dai ragazzi, pensando così di porre fine ai miei problemi, fuggendo al contempo dalle sofferenze e dai problemi di origine.Molte di queste conoscenze però si sono rivelate non buone per me, molto spesso  sono stata emarginata, rifiutata e ciò ha peggiorato ulteriormente la mia situazione iniziale (questo per quanto riguarda rapporti con gente non di chiesa) . Durante i primi anni di cammino di conversione, le esperienze negative non finirono anzi!: ho conosciuto altri ragazzi e ragazze di ambienti di chiesa, i quali i rapporti  con molti di questi (non tutti intendiamoci!) sono stati traumatici, soprattutto con le mie prime due esperienze amorose (dette “cristiane” tra virgolette).  Fino a 21 anni non avevo mai avuto un fidanzato; il mio primo ragazzo ha cercato di farmi perdere la verginità, eppure non essendo informata su cosa fosse lecito o meno in un fidanzamento, dentro di me sentivo che c’era qualcosa che non andava, mi sentivo “sporca”, non in comunione con il Signore. Grazie a quel poco di fede e quel poco di preghiera, avevo compreso che questo ragazzo stava con me, non perchè era interessato a Graziana, ma era interessato al corpo di Graziana, così presi coraggio, lo lasciai senza farmi portare via la cosa più preziosa,anche se rimasi ossessionata da questo ragazzo per un altro anno; al contempo grazie alla “Comunità Figli di Maria” fondata da Fr. Santo (volato in cielo qualche anno fa) mi fu accennata la realtà di “Cuori Puri” ma mi rifiutai inizialmente di seguire gli incontri. A distanza di due anni da quella prima rottura di fidanzamento (siamo ora nel 2013) conobbi un uomo di 13 anni più grande di me su facebook e abbiamo amicizie forti in comune; lui rispetto all’altro si era dimostrato apparentemente molto più vicino al mio modo di vivere la spiritualità, stessi valori, ideali, tanto che è nata una simpatia, un’amicizia, lui iniziò a corteggiarmi, io altrettanto, ci siamo frequentati per alcuni giorni e ci fidanzammo; questa volta credevo fosse quello giusto, credevo che sarebbe diventato mio marito non lo nego!. Poi dopo circa 15 gg di fidanzamento sono iniziati  a venire fuori da parte sua instabilità, incertezze dovute non al rapporto con me, ma al rapporto con se stesso, quindi mi lasciò, promettendomi che sarebbe stato momentaneo. Ma dopo che lasciò me, qualche mese dopo si fidanzò con un’altra donna,io scoprì se così si può dire il “tradimento” o meglio l’ “incoerenza” nei miei confronti. Anche la relazione tra il mio ex e quest’altra donna  non ebbe un buon fine. Nonostante questo, iniziò con me (già da prima che si fidanzò con quest’altra donna e dopo la rottura con la stessa) un rapporto di dipendenza affettiva con il gioco “tira e molla”sentendoci solamente  via facebook e whatsapp (rapporto fantasma! mediatico! e dico a voi ragazzi e ragazze attenzione quando vedete  situazioni di questo genere, perchè non sapete veramente chi avete difronte a voi! di certo non è una persona che è interessata a voi, soprattutto se rifiuta un contatto umano a “tu per tu”…) per quasi tre anni fino ad arrivare a pochi giorni fa, dove con l’ennesimo aiuto di Dio, ho avuto il coraggio di sganciarmi da questa trappola in cui ero finita, mettendo dei paletti. Potete immaginare questi ultimi quasi tre anni come io sia potuta stare, sono caduta in una forma depressiva più acuta,  arrabbiata con tutto e tutti, ma ho sempre cercato di andare avanti con l’aiuto di Dio. L’anno scorso (2015) ho deciso finalmente di introdurmi a conoscere questa realtà di “Cuori Puri”, con il desiderio di porre fine a questi falsi amori, false amicizie, false gioie, impegnandomi a fare tanto lavoro su me stessa, riscoprendomi io nel rapporto con Dio, passando più tempo con Lui, riprendendo anche gli studi in scienze dell’educazione, che avevo mollato!!!; il Signore mi ha fatto riscoprire questo amore per i più piccoli, e spero di divenire un’educatrice secondo il Suo Cuore, dato che nell’ambito dell’educazione oggi ci sono molte lotte da affrontare e da combattere. E spero anche con tutto il cuore, dato che sento fortissimo il desiderio di famiglia fondata sulla Roccia di Cristo di incontrare l’uomo che da sempre è stato pensato da Dio per me. Uniti in preghiera!!!. Lode e Gloria al nostro Signore Gesù!!!.

Graziana.

 

Condivisioni 289

La Castità Prematrimoniale come scelta di vita. Entra a far parte di Cuori Puri, iscriviti e potrai richiedere l'anello.