Lui mi faceva sentire una regina, amata e rispettata – Testimonianza Stefano e Carolina

Lui mi faceva sentire una regina, amata e rispettata – Testimonianza Stefano e Carolina

TESTIMONIANZA STEFANO E CAROLINA

Carissimi Cuori Puri, ecco a voi Stefano e Carolina, due magnifici giovani controcorrente che hanno scelto di vivere la castità nel loro fidanzamento!!! Entrambi hanno fatto la promessa Cuori Puri,e adesso sono da due anni che vivono un autentico fidanzamento cristiano. Li ringraziamo di cuore per averci offerto la loro testimonianza!!loro sono un dono dell’Amore di Dio che ci incoraggia a non smettere mai di sperare, non smettere mai di lottare per un valore in cui crediamo, certi che sarà più grande la ricompensa per aver custodito la castità. Ci auguriamo che molti di voi sul loro esempio si facciano forza a non vergognarsi mai di dare testimonianza, perché ricordatevi che la trasgressione più grande oggi è quella di non concedersi!!

Dio vi benedica!

Buona Lettura!

TESTIMONIANZA STEFANO:

Ciao a tutti, sono Stefano e ho 29 anni, mi sono deciso a scrivere questa lettera per testimoniare che anche oggi nel 2017 si può vivere un fidanzamento cristiano che per i tempi che corrono va proprio contro corrente.

Partiamo dall’inizio però; 2 anni fa in un momento in cui ero un po’ distante dalla fede e l’unico mio desiderio era pensare a me stesso e al divertimento, Dio mi ha dato la chance più bella e importante di riavvicinarmi a Lui e di cambiare vita. Questa chance ha un nome, si chiama Carolina, una splendida ragazza di Arenzano più piccola di me di 8 anni, ma con una luce negli occhi, una forza e un amore da donare che mai nella mia vita avevo visto prima. Mi sono subito innamorato di questa sua luce e di tutto ciò che mi trasmetteva e dopo esserci conosciuti un pochino abbiamo deciso di fidanzarci. All’inizio io pensavo che due persone per stare bene insieme dovessero avere una forte complicità nella vita ma soprattutto a letto. Ricordo le prime volte che abbiamo toccato il discorso, lei mi sembrava molto vaga e un po’ infastidita da tutto ciò, io pensavo che in effetti fosse solo troppo presto. Ricordo ancora meglio però quello che dopo poco tempo mi cambiò completamente l’idea di fidanzamento e di vita di coppia. Un pomeriggio sul lungomare di Arenzano, seduti uno di fronte all’altro, mi disse che doveva parlarmi e dopo diversi tentativi,con un po’ di paura, finalmente mi cominciò a parlare di Cuori Puri, di quello che erano le loro idee e del fatto che lei di li a poco avrebbe voluto fare la promessa. La notizia risuonò come un fulmine a ciel sereno, inutile dire che all’inizio non solo non capivo il perchè di tutto ciò, ma neppure lo condividevo troppo. Non ebbi molta scelta perchè senza troppi giri di parole mi disse che se a me non fosse andato bene tutto ciò probabilmente non si sarebbe potuto andare avanti. Scelsi di  accettare perchè quella luce nel suo volto e quella sua forza io non volevo perderla, anzi, cominciavo a volerla avere anch’io. Mi sono detto: hai aspettato tanto una ragazza che fosse speciale per fare l’amore e adesso che l’hai trovata ti dice che vuole vivere il suo fidanzamento in castità, speriamo che cambi idea. In realtà Dio già stava lavorando, tramite lei, per cambiare me stesso, le mie idee e i miei pregiudizi. Passavamo molto tempo insieme a parlare di questo,facevo molte domande, volevo capire e conoscere tutto un po’ meglio. Piano piano le cose nella mia testa iniziavano a riordinarsi, quello che mi veniva detto aveva un senso. La mia idea però era quella che se lei voleva fare questa scelta era più che libera di farla, io però avevo ancora paura, non ero pronto e poi indirettamente se avesse fatto questa promessa avrei dovuto rispettarla. Il giorno della sua promessa andammo a Firenze alla Scuola di Evangelizzazione di Don Gianni Castorani a cui Carolina è molto legata. Dopo la celebrazione mi fermai parecchio a parlare con Don Gianni di tutto specialmente di castità. Lui stesso mi disse che non ero obbligato a fare nulla, tanto meno se non ero pronto e convinto. Da quel giorno mi sono accorto che tutte le volte in cui vi erano le difficoltà quasi esclusivamente Carolina trovava il modo per uscirne. L’ultima tappa importante di questa storia è stato l’incontro nazionale di Cuori Puri a Vitorchiano. Insieme decidemmo che sarebbe stato bello parteciparvi e che ci avrebbe fatto più che bene sentire delle testimonianze e delle catechesi al riguardo. In effetti fu proprio così, ho scoperto molto piacevolmente che molti ragazzi/e, uomini e donne volevano aderire o aderivano già a questo movimento, seppur con tutte le difficoltà, paure e dubbi che avevo anch’io.La sera, prima dell’Adorazione, che avrebbe chiuso il primo giorno di ritiro mi ero fermato a parlare con Ania e suo marito, rimasi molto colpito dalle loro parole e dalle loro “testimonianze”. Una volta dentro la Cappellina,durante l’Adorazione silenziosa, Gesù ha parlato al mio cuore, ho capito che io e la mia ragazza eravamo come su una stessa barca, che viaggiava nella stessa direzione, ma ai remi c’era solo lei, mentre io stavo lì seduto a guardarla senza condividere le fatiche del viaggio. Fu una cosa davvero forte, non riuscivo a togliermela dalla testa, eh si sono testardo ma quando Gesù vuole compiere qualcosa ho imparato che non c’è nulla da fare. Presi coraggio e finalmente decisi di dire il mio “sì”. Lo dissi a Carolina che ne fu molto contenta. E’ passato un anno da quel giorno, abbiamo da poco rinnovato la promessa insieme e nonostante le tante difficoltà siamo entrambi contenti del nostro percorso. Oggi cerchiamo di vivere il nostro rapporto di coppia basandolo sul dialogo, sulla conoscenza di noi stessi, provando a mettere Dio in mezzo a noi. Basare tutto sul nostro corpo e sulle emozioni non è sinonimo di un fidanzamento completo, nel nostro piccolo vogliamo cercare di costruire la casa fondata sulla roccia.

TESTIMONIANZA CAROLINA:

Mi chiamo Carolina, ho 20 anni e sono di Arenzano, un paesino in provincia di Genova. Ho incontrato Gesù per la prima volta a 14 anni grazie ad una ragazza speciale che mi fece scoprire quanto è grande Dio e il suo amore. Fino a quel momento non avevo mai pensato alla castità, mi dicevo che se avessi incontrato il ragazzo giusto avrei fatto l’amore con lui, non ci vedevo nulla di male.

Ma sapete bene che quando Dio entra nella vita di qualcuno la stravolge e la cambia completamente. Ebbe modo di farmi cambiare idea l’estate del 2011 al festival dei giovani a Medjugorje. Io e la mia amica andammo a sentire la testimonianza di Ania che raccontava la sua storia e presentava questo movimento che stava  nascendo: Cuori Puri. Sono rimasta molto colpita da quella testimonianza ma decisi che avrei fatto la promessa anni dopo perchè tanto a quell’età non ci pensavo ancora al sesso.

Negli anni le parole di Ania mi penetrarono nel cuore sempre di più fino a diventare un vero e proprio grido che mi spinse a fare la promessa,dopo diversi ed evidenti segni, il 06/09/2015.

Avevo avuto qualche storia anche importante ma che non era andata a buon fine perchè non c’era Dio in mezzo. Intanto pregavo per il ragazzo che Dio avrebbe scelto per me; che lo mantenesse puro e affidai tutto nelle Sue mani. Un giorno di Novembre a Genova ci fu una grande alluvione che inondò tutto, case, negozi, vie ecc.ecc… e da tutti i paesi siamo partiti con le pale per aiutare la città a rialzarsi.

Fu li che conobbi Stefano, anche lui di Arenzano,infatti lo avevo già notato in giro ma non avevamo mai parlato prima di allora e quella fu l’occasione per conoscerci, anche se poi in realtà, tra il caos del fango e della gente, ci siamo persi e non ci siamo più sentiti ne visti.

Mesi dopo  accadde una cosa strana; io ero a scuola ma non stavo ascoltando la lezione, nascondevo il cellulare dietro l’astuccio e guardavo le foto delle persone sui gruppi di whatsApp e vidi la foto di Stefano. Eravamo nello stesso gruppo dei Giovani della Parrocchia, anche se in realtà lui non frequentava. Non so per quale assurdo motivo rimasi a fissare la sua foto per parecchio tempo, e così feci tutti i giorni per una settimana; entravo sul gruppo, cercavo la sua foto, la guardavo per un po’ e poi chiudevo tutto. Un giorno incredibilmente vidi la sua foto tra le chat….mi aveva scritto!!! La cosa strana che mi disse molto dopo è che neanche lui sapeva perchè mi avesse scritto. E’ proprio come se qualcuno avesse scelto tutto per noi. Ci scrivevamo tutti i giorni e abbiamo iniziato a conoscerci così, fino a che Dio ci ha dato la possibilità di conoscerci sul serio andando a vedere la Sacra Sindone, insieme, a Torino. E’ li che mi innamorai di lui.

Ci siamo messi insieme a Maggio e a Settembre ho fatto la promessa. Lui è stato disposto a rinunciare al sesso per me, perchè ci teneva e non voleva perdermi. Mi faceva sentire una regina, amata e rispettata, e capii che era il ragazzo che Dio aveva scelto per me e a dirla tutta non poteva farmi dono più grande e perfetto.

Mesi dopo decise anche lui di fare la promessa e da allora proviamo giorno per giorno a vivere nella purezza e a mettere sempre Dio al centro e nonostante tutte le difficoltà questo ci rende liberi e felici. E’ proprio vero che se dai a Dio qualcosa Lui ti rende cento volte tanto. Siamo felici di questa scelta e cerchiamo di testimoniarla a tutti perchè ,davvero, per noi la castità è una grande grazia che ci fa scoprire e conoscere per quello che siamo nel nostro profondo. La castità permette di vedere cose che il sesso oscura.

Ringrazio Cuori Puri che mi ha fatto conoscere questa realtà e perchè senza tutto ciò io e Stefano

non saremmo così uniti come siamo.

 

@Alessia Repice

 

La Castità Prematrimoniale come scelta di vita. Entra a far parte di Cuori Puri, iscriviti e potrai richiedere l'anello.