La tartare di pesce crudo – Cenetta romantica

La tartare di pesce crudo – Cenetta romantica

Uno dei miei piatti preferiti. Attenzione però il pesce deve essere davvero fresco.

Una ricetta leggera, gustosa, profumata e alla moda.

Va benissimo per una cena romantica.

Almeno 50 grammi a testa di pesce, io ne metto 150 grammi a testa. In tutto compro 300 grammi di pesce.

Potete scegliere tra ricciola, tonno, salmone, pesce spada.

Dite a pescivendolo che avete intenzione di preparare la tartare cruda, quindi se non vi vuole male, vi deve dare quello freschissimo.

Serve:

300 grammi di pesce fresco

Semi di sesamo

1 Limone di ottima qualità

un pizzico di pepe

un pizzico di sale (anche aromatizzato)

Erba cipollina fresca ( si può fare anche senza)

5 pomodorini ciliegini

Olio (evo)

Preparazione:

Chiedete a pescivendolo il pesce per la tartare, specificando come la volete tagliata. Meglio a cubetti. Se la preparate a casa, tagliatela a dadini.

Mettete il pesce in una scodella, fate un buco al centro e aggiungete il sale.

Spremete il limone. Dosate pian piano per non affogarlo con litri di succo.

Aggiungete un pizzico di pepe, erba cipollina tagliata fine e pomodorini tagliati in quattro. Mescolate bene.

Aggiungete l’olio a filo.

Assaggiate, se manca qualcosa potete aggiungere le spezie.

Quando avete terminato, prendete coppapasta (la forma) e infilate dentro la tartare.

Lasciate in frigo circa 10 -15 minuti.

Dopo tiratele fuori mettete sul piatto e date una spolverata di semi di sesamo.

Infine decorate piatto a piacere e passate con ancora un filo d’olio.

Buona cena

Ania

Pronto in: 10 minuti

Difficoltà:  bassa

Per due persone

se volete mandarci le vostre ricette con le foto scrivete a cuoripuri@cuoripuri.it

Signore Benedici noi, questo cibo, chi l’ha preparato, proveduto e ricordati di quelli che non ne hanno.

Amen

 

La Castità Prematrimoniale come scelta di vita. Entra a far parte di Cuori Puri, iscriviti e potrai richiedere l'anello.